MACATOO.php

Botswana - Delta dell’Okavango


Il Governo del Botswana per salvaguardare la biodiversità del proprio territorio e ridurre al minimo l’impatto antropico, ha istituito numerosi parchi e riserve naturali: i più selvaggi ed isolati del continente africano.

Il Delta dell’Okavango è uno dei più grandi Delta interni al mondo e rappresenta uno degli ecosistemi più insoliti del pianeta. Il fiume Okavango nasce dalle alture occidentali del Angola, passando dalla Namibia, giunge alla foce dopo un percorso di oltre 1000 km. Complessivamente, il fiume porta ogni anno circa 11 chilometri cubi di acqua, formando una pianura alluvionale di 15.000 km² di estensione, creando un labirinto di canali, lagune e centinaia di isolotti coperti di fitta vegetazione. Il Delta si forma durante il periodo delle piogge, che vanno da ottobre a marzo, raggiungendo il deserto Kalahari normalmente tra aprile/maggio, l’inondazione prosegue fino a fine settembre per poi ritirarsi ad inizio novembre.

Esplorare questo territorio a cavallo è un esperienza unica ed indimenticabile, in sella ai vostri destrieri potrete avvistare: elefanti, giraffe, bufali, zebre, leoni, gnu azzurri, iene, numerose specie di antilopi, sciacalli, babbuini, facoceri, manguste, lepri, porcospini e coccodrilli. Inoltre è possibile scorgere ippopotami, leopardi, ghepardi, struzzi, tassi del miele, pangolini, pitoni, lupi, genette, gattopardi africani. Recentemente sono stati rintrodotti anche i rinoceronti, quindi ci sono tutti i più ricercati ‘Big Five‘.

Ogni giorno si cavalca in direzioni diverse, si seguono le tracce degli elefanti da un isola all’altra, si attraversa la vasta savana e con un po’ di fortuna vi è la possibilità di lanciarsi in lunghi ed emozionanti galoppi affiancati da zebre, giraffe o gnu. L’andatura aumenta man mano si esce dalle zone d’acqua, magari disturbando tribù di babbuini che si stanno godendo la quiete africana appollaiati sugli immensi baobab. Spesso ci si ritrova difronte a un branco di animali, raduni di bufali, elefanti o gnu, che si allontanano e riuniscono come in una danza. Inoltre il Delta ospita una moltitudine di specie di uccelli un vero paradiso per amanti del birdwatching.

La sicurezza è ovviamente una priorità, per questo abbiamo selezionato i migliori operatori locali, durante il safari a cavallo verrete accompagnati da due guide esperte del territorio, prima della partenza vi verrà fatto un briefing per spiegarvi come affrontare al meglio questa splendida avventura.

Il gruppo è internazionale, composto da un massimo di 8 cavalieri, la lingua principale parlata è l’inglese. Per i gruppi di min. 8 persone vi è la possibilità di essere accompagnati da un Tour Leader italiano.

Altre attività

Mokoro Ride – Tour con la tipica imbarcazione locale, birdwatching, pesca, safari in macchina, in alcune occasioni è possibile organizzare anche safari notturni. Qui anche chi non monta è il benvenuto e di sicuro non si annoierà!

Cavalli

I vostri compagni d’avventura sono dei bellissimi esemplari: puro sangue, anglo arabi, incroci arabi con cavalli autoctoni e Hannover allevati in Namibia. Animali coraggiosi ed energici, addestrati e curati in modo eccellente, vi faranno vivere momenti memorabili. Durante la settimana si cambiano normalmente 3/4 cavalli in modo che siano sempre freschi e scattanti.

Requisiti & Difficoltà

Si monta in zone dove vi sono animali pericolosi, per partecipare è necessario essere cavalieri allenati con alle spalle diversi anni di esperienza equestre. Il livello di difficoltà è alto: in alcune occasione è necessario discendere ripidi argini, saltare ostacoli naturali come fossi e tronchi di legno rovesciati dagli elefanti.

Selle

Comode selle inglesi o australiane.

Le ore in sella giornaliere variano da 4 a 6 ore. Il programma è flessibile e può essere personalizzato in base alle esigenze del cliente, varia anche in base alla condizione climatiche, alla stagione e al livello dell’acqua.

Raggiunto l’aeroporto di Maun verrete accolti e trasferiti con un aereo leggero al Delta. Atterrati la vostra guida vi accoglierà e accompagnerà all’accampamento.

I migliori avvistamenti si hanno nelle ore più fresche della giornata, mattina e in tarda serata quando gli animali sono più attivi in cerca di prede o di acqua. Gli orari sono approssimativi ma in genere la sveglia è alle prime luci dell’alba 5.30 – 6.30. Nei mesi più caldi (novembre a marzo) si monta dalle 7 alle 11 mentre quando le temperature sono più fresche dalle 8 alle 12, durante il quale c’è sempre una breve pausa per fare riposare i cavalli. Durante la sosta ci si riposa sotto gli immensi baobab, si beve un bicchiere d’acqua o di champane per poi ripartire ancora più carichi.

Per pranzo si rientra sempre all’accampamento, in alcune occasioni si mangia su una palafitta costruita su albero da dove si ha una splendida vista sulla savana. Durante le ore più calde ci si rilassa in tenda o in piscina, oppure nel periodo delle inondazioni vi è l’opportunità di fare un tour in barca con i tipiche barche ‘mokoro’. Dopo il tè o caffè pomeridiano chi lo desidera riparte per una nuova l’avventura in sella per un altro paio di ore.

Durante il periodo di piena del Delta (maggio – settembre) c’è acqua ovunque, aspettatevi quindi molti sensazionali galoppi bagnati. Nei mesi estivi (novembre – marzo) essendo la zona e il terreno più secco l’andatura può essere più sostenuta.

Chi lo desidera e ha una buona esperienza nel salto, in alcune occasioni vi è la possibilità di avventurarsi in percorsi con ostacoli naturali in grado di mettere alla prova anche i più esperti.

Quando si avvistano avvoltoi che volano in circolo spesso significa che in zona ci sono leoni che stanno divorando la loro preda, uno spettacolo che solo l’Africa vi può offrire. La vita nella savana è in continuo movimento non dorme mai e brulica di vita anche di notte, su richiesta vengono organizzati anche safari notturni.

Per ricevere il programma dettagliato contattateci

Dove si dorme…

Pur essendo un avventura durante questa vacanza non vi mancheranno i comfort. Gli alloggi sono in spaziose tende per due persone collocate su palafitte, un ambiente estremamente accogliente, ognuna fornita con doccia con acqua calda e bagno privato. I comodi letti sono forniti di lenzuola e coperte.

Disponibile anche una tenda singola per il primo cliente che prenota. Nel periodo più caldo avrete anche la possibilità di rinfrescarvi in piscina.

Costi

1 gennaio – 31 marzo 2017 > A partire da € 3.800
1 aprile – 15 luglio 2017 > A partire da € 4.400
16 luglio – 31 ottobre 2017 > A partire da € 4.900
1 – 15 novembre 2017 > A partire da € 4.400
16 novembre – 31 dicembre 2017 > A partire da € 3.800
1 gennaio – 31 marzo 2018 > A partire da € 3.800
1 aprile – 30 giugno 2018 > A partire da € 4.400
1 luglio – 31 ottobre 2018 > A partire da € 5.400
1 – 30 novembre 2018 > A partire da € 4.700
1 – 31 dicembre 2018 > A partire da € 3.800

Incluso

Alloggio per 7 notti – 6 giorni a cavallo – pensione completa e altre attività

Escluso

Volo aereo, assicurazione e transfer da/al accampamento

Da pagare in loco:: mance

Supplemento singola: non richiesto se disposti a condividere

Transfer: Con ultraleggero da Maun 256€ per persona solo andata, da Kasane 369€

N.B >>> Per chi soggiorna minimo 7 notti: 50% di sconto per i voli interni da Maun. Mentre per chi soggiorna 10 o più notti il volo interno da Maun è GRATIS ** offerta valida fino al 31 dicembre 2017 **

N.B – Il prezzo del viaggio indicato è approssimativo, varia in base al periodo e al tasso di cambio. Per ricevere i costi esatti, contattateci

[/gallery]

Quando andare…

Organizziamo partenze tutto l’anno.

L’inondazione arriva ad aprile/maggio e si ritira verso fine ottobre.

Le temperature sono miti da aprile a metà settembre periodo in cui difficilmente piove, le giornate sono chiare e luminose. I mesi più caldi sono da novembre a marzo con possibili brevi ma intensi temporali.

Come arrivare…

L’aeroporto internazionale più vicino è Maun, in genere si fa scalo a Johannesburg per poi raggiungere Maun con un volo interno. Organizziamo un volo privato con aereo leggero per raggiungere l’accampamento da Maun e da Kasane.

Pin It