ISLANDA

Svezia - Settimana bianca in Lapponia

La Lapponia svedese, è una terra remota e selvaggia, meta degli amanti dell’avventura e natura. Situata nell’estrema punta nord occidentale della Svezia, è caratterizzata da pianure artiche, foreste, montagne, ghiacciai, fiumi e laghi. Qui ci sono più animali che esseri umani: in questo paesaggio, infatti, non è difficile imbattersi in emozionanti avvistamenti: alci, ghiottoni, linci, orsi e una infinità di uccelli rapaci e acquatici. Questa è anche la terra del sole a mezzanotte e del meraviglioso inverno con l’aurora boreale!

Una settimana bianca molto speciale, in sella ai simpatici cavalli islandesi, portati in Svezia dai Vichinghi dalla Siberia e Mongolia e proprio qui da dieci secoli vengono allevati in purezza. Oltre a montare a cavallo potrete provare l’emozione di guidare una moto slitta e condurre una slitta con le renne, entrerete in contatto con la cultura e le tradizioni dei Sami, il popolo indigeno che vive nelle vaste distese del Grande Nord.

Un tempo i Sami erano allevatori di renne, pescatori e cacciatori nomadi, abitavano in capanne coniche trasportabili chiamate kota, o in tende chiamate lavvu. Oggi vivono di turismo e artigianato ma si dedicano ancora all’allevamento delle renne che seguono nei periodi della transumanza e in estate sulle alture. La vostra guida è un Sami e vi accompagnerà e mostrerà con grande gioia la sua terra.

La magia del ghiaccio

Durante la settimana alloggerete in una fattoria con maneggio a Puoltsa, un piccolo villaggio Sami a ovest di Kiruna. Ma il vero clou della settimana sarà la notte che trascorrerete all’Ice Hotel: viene costruito ogni anno con 21.500 metri cubi di neve e 900 tonnellate di ghiaccio, dispone di un bar, una chiesa, una reception, una sala principale, camere e suite per ospitare circa 100 persone. Tutto l’arredamento, dai bicchieri ai mobili, compresi i letti, sono scolpiti nel ghiaccio: ogni anno per costruirlo vengono chiamati i migliori artisti del ghiaccio e designer della luce per dar forma a questa meraviglia della natura e dell’ingegno umano.

Cavalli

Il cavallo islandese è ottimo per montare sulla neve, infatti, nonostante le loro dimensioni ridotte, l’altezza varia da 125 a 134 cm, sono animali robusti e resistenti.

Andatura

L’andatura durante le escursioni è principalmente al passo ma ci saranno diverse opportunità di provare il tölt. La particolarità di questa andatura è che il cavallo ha sempre almeno uno zoccolo a terra. I movimenti aggraziati e lineari non tolgono l’equilibrio al cavaliere regalando una cavalcata comoda e rilassante. La vostra guida sarà a vostra disposizione per spiegarvi il miglior assetto per montare.

Difficoltà

Il livello di difficoltà dei percorsi è intermedia.

Requisiti

Per partecipare a questa vacanza è necessario essere cavalieri esperti e aperti a nuovi modi di montare. Il peso limite è di 90kg.

Sella

A disposizione selle inglesi

Di seguito un esempio dell’itinerario proposto, il programma può subire delle variazioni in base al periodo, condizioni climatiche e al gruppo ma sempre pensando al vostro miglior interesse.

Itinerario

1°giorno

Dall’aeroporto di Kiruna ci trasferiremo alla fattoria situata a Puoltsa, al lato del fiume Kalix.

2° giorno

Dopo colazione, con una motoslitta, si raggiunge un lago ghiacciato dove vi verrà insegnato a pescare nel ghiaccio; dopo pranzo faremo, invece, la conoscenza con i cavalli islandesi per una prima cavalcata nella foresta alla ricerca di animali selvaggi, tra cui renne e alci. La sera verrete accolti in una Goahti, la tipica capanna Sami, dove seduti intorno al fuoco degusterete i prodotti tipici di questa zona.

3° giorno

Oggi imparerete a condurre una slitta trainata dalle renne. Qui, in Lapponia, vivono quasi 200mila esemplari di renne e la slitta è stata per secoli l’unico mezzo di trasporto per attraversare le vaste e innevate distese di terra. Nel pomeriggio raggiungete il villaggio di Jukkasjärvi, all’Ice Hotel, dove trascorrerete una magica notte avvolti nel ghiaccio (vi verranno dati indumenti termici!).

4° giorno

In mattinata, dopo colazione, tornerete alla fattoria per riprendere i cavalli e inoltrarvi di nuovo nella foresta.

5° giorno

Oggi i vostri compagni di viaggio vi porteranno attraverso terreni ghiacciati e innevati, e visiterete Kiruna, una cittadina davvero molto suggestiva.

6° giorno

Altro safari a cavallo nella foresta, mentre nel pomeriggio cavalcherete all’interno di un circuito ricoperto di neve soffice, luogo ideale per imparare bene l’andatura tölt.

7° giorno

Dopo colazione transfer all’aeroporto di Kiruna.

Dove si dorme…

Durante questa vacanza alloggerete per cinque giorni in una fattoria, dotata di stanze semplici, calde e accoglienti. Ci sono solo tre camere, per questo motivo spesso viene richiesto di condividerle (così come il bagno) ma su richiesta è possibile riservare la stanza singola sia in fattoria che all’Ice Hotel, dove è prevista una notte.

Cosa si mangia…

La giornata comincerà con un’abbondante colazione: uova sode o strapazzate, salumi, formaggi, cereali, succhi di frutta, yogurt e pane. I pasti saranno, invece, cucinati secondo la tradizione Sami, che si basa essenzialmente sulla carne di renna e sul pesce. Il menù prevede di solito zuppe calde, polpette di carne (köttbullar) o di pesce (fiskbullar), accompagnate da contorno di patate, riso o verdura: dobbiamo ricordare che il pesce è la base della dieta in questa zona remota ed è difficile offrire piatti alternativi.

Costi 2018/2019

A partire da 2.000€ per 6 notti/ 4 giorni a cavallo

Incluso

Alloggio in condivisione in fattoria, una notte al Ice Hotel, pasti, attività a cavallo, attività outdoor come da itinerario ( motoslitta, slitta con le renne), indumenti termici, transfer dal/al aeroporto di Kiruna in orari prestabiliti.

Escluso

Volo aereo e assicurazione

Supplemento singola: 336€ per tutta la vacanza e soggetta a disponibilità. In fattoria non viene richiesto un supplemento se si è disposti a condividere, mentre per una notte al Ice Hotel la singola costa 96€, rimborsabili se si trova qualcuno con cui condividere.

Da pagare localmente: Bevande e mance

Come arrivare

L’aeroporto più vicino è Kiruna, dall’Italia non ci sono voli diretti, è infatti necessario fare scalo a Stoccolma.

Il transfer dal/al aeroporto di Kiruna è incluso nel costo del viaggio.

Quando andare

Organizziamo partenze da dicembre a marzo.

L’inverno nel nord della Svezia inizia circa a metà ottobre, con una profonda coltre di neve che dura fino a metà maggio. Tra inizio dicembre e inizio gennaio le giornate sono brevi, il sole non sorge ma rimane basso all’orizzonte mandando solo luce riflessa: il crepuscolo può durare diverse ore.

Da dicembre a marzo, le temperature variano da -5 a -22 gradi, il clima è di tipo secco e quindi le basse temperature sono più tollerabili.

L’aurora boreale può apparire da fine settembre a fine marzo.

Pin It